CHI SONO

Artplatform è creata da Dafne Crocella, antropologa romana finita a lavorare nel campo dell’arte contemporanea per i mille giochi del destino.

Dell’antropologia porto con me lo sguardo, sul territorio e sulle relazioni che in esso si muovono. Per questo molte delle mostre che curo sono eventi collettivi site specific dove la pluralità degli artisti si relaziona con il territorio e la sua storia, raccontandolo e modificandolo.

Nella mia formazione c’è anche lo yoga kundalini che pratico dal 2006 e insegno dal 2016. Per questo un’attenzione speciale è rivolta al benessere psicofisico che si muove tra mondo materiale e immateriale. Seguendo il percorso inverso dello yoga che dal lavoro sul fisico ricerca il benessere immateriale, l’arte partendo dal mondo immateriale delle idee cerca la strada per manifestarsi attraverso i sensi. I due percorsi sono intimamente legati e raccontano l’anelito umano all’unione tra spirito e materia. Unione che è arte così come yoga.

Ho ereditato il dono della scrittura che utilizzo per presentare o recensire mostre, cataloghi, artisti. Scrivo per Sapereambiente la rubrica di street art Conversazioni con la Città.

Vivo e lavoro a Roma dove curo il Collettivo di Artisti di Monte Mario. Mi occupo di curare la site specific principalmente nel Lazio. Curo l’allestimento di mostre in Italia e all’estero.

Contattami utilizzando la form qui sotto o scrivendo a info@artplatform.it

    4 months ago
    5 months ago
    5 months ago
    5 months ago
    5 months ago
    5 months ago

    CALL4MASKS

    L'arte contemporanea si muove sempre più in una dimensione partecipativa. [...]

    Qui trovate la VISION che sostiene il lavoro di Artplatform.

    COLLABORAZIONI

    Dai più rinomati musei alle piccole gallerie, dalle cooperative sociali alle scuole, senza tralasciare gli spazi dove è meno frequente trovare opere d’arte, quali centri yoga o enoteche e case private. La nostra convinzione ci porta a forzare le aspettative comuni e portare l’arte nei carceri, come nei cortili, a svelare ai giovani e ai meno giovani, che possono essere “critici d’arte” ascoltando il proprio gusto estetico e le proprie pulsioni. Ci siamo trovati spesso a crere collaborazioni tra arti visive e musica, teatro, letteratura, cucina… sempre mossi dalla convinzione che l’arte parli a tutti ed ognuno puo sentirsi libero di scegliere il modo più congeniale per entrarci in contatto.

    Dal 2008 al 2014 la maggior parte delle collaborazioni si sono svolte insieme ad ARTROM Network, rete internazionale di sostegno agli artisti creata da Elizabeth Genovesi: a lei va una sincera e viva riconoscenza per il lavoro svolto insieme in quegli anni.