E dopo Maiale, Majakovskij, Malfatto… arrivano gli artisti dell’atelier condiviso Lavanderia delle Meraviglie con la loro prima mostra!

IL PROGETTO LAVANDERIA DELLE MERAVIGLIE
Il progetto è nato in risposta al desiderio di molti artisti di Monte Mario di uno spazio fisico e temporale dove riunirsi, confrontarsi e lavorare insieme. L’Ex Lavanderia ha risposto a questa richiesta mettendo a disposizione le sue ampie stanze e i suoi terrazzi. E’ nato così l’atelier condiviso Lavanderia delle Meraviglie. Ogni fine settimana gli artisti si sono incontrati negli spazi dell’Ex Lavanderia creando un gruppo attivo e propositivo fatto di sogni ma anche di concretezze, di profumo di colori e di chiacchiere.


Il tema della follia ci è sembrato il primo argomento su cui confrontarci, legato sia al territorio e allo spazio che ci ospita, che all’occasione della ricorrenza della Legge Basaglia che porta con sé le Giornate Basagliane.

I PANNI SPORCHI

I Panni Sporchi è il titolo della prima mostra nata dal collettivo dell’atelier condiviso Lavanderia delle Meraviglie. Un riferimento ai panni che entravano in Lavanderia ogni giorno. Panni sporchi di sofferenze difficili da raccontare, quotidianamente sbiancati per essere pronti a uscire nuovamente. Panni sistematicamente privati di ogni memoria, panni omologati e resi indistintamente candidi.

Ogni traccia di sudore, lacrime e sangue, ogni sindone più o meno sacra, ogni impronta di sogni notturni e deliri diurni veniva puntualmente negata. Puntualmente i panni sporchi uscivano dalla lavanderia senza memoria, pronti a raccogliere gli stessi errori e le stesse sofferenze da cui erano stati puliti.

Oggi, con gli artisti dell’atelier Lavanderia delle Meraviglie vogliamo prendere per mano quei panni sporchi e liberarli attraverso i colori e l’arte. Recuperare storie non per forza legate al Santa Maria della Pietà, ma che contengono tutte l’elemento di rottura contenuto in ogni Meraviglia.
In questa parola riconosciamo il potere dello stupore che desta. Dall’intuizione dello scienziato all’estro dello scrittore, dallo sguardo estatico del santo alla riflessione del filosofo, la Meraviglia è ciò che crea le note del musicista e i versi del poeta e si ostina a spingerci verso l’oltre.

Le memorie dei panni sporchi sono state raccontate dagli artisti della Lavanderia delle Meraviglie, ognuno seguendo il suo stile, ognuno con il proprio sguardo, spesso dialogando silenziosamente con le sofferenze e le visioni di quanti sono stati considerati matti.

 

PROGRAMMA
Il programma della serata per il Vernissage è ricco di interventi, perché ricco è stato il percorso che ha portato a questa data.

  • 18.00 Vernissage con presentazione degli artisti e del progetto Lavanderia delle Meraviglie
  • 18.30 Il Treno della Follia – monologo teatrale di e con Fast
  • 19.00 Esperienza di arte partecipativa con l’opera Abbracci di Gianluca Verano e installazione performativa That Foolish Empty Space di Reiko.
  • 20.00 Cena a cura dell’Ex Lavanderia
  • 21.00 Concerto di Mitumme e Me.go

 

 

GLI ARTISTI

Agnese Dottori

Alessia Pagnotti

Angela Scaramuzzi

Breezy g.

Domenico Portale

Filippo Paoloni Lunari

Francesca Cantiani

Francesca Coccurello

Gianluca Verano

Ilaria Sartini

Mirella Rossomando

Monika Kosior

Nina Razzaboni

Paola Pavese

Reiko

Triana Ariè

wea_0style

 

IL CONCERTO

Alle 21.00 nel teatro inizierà a suonare la cantautrice Alexandra Gamberale in arte Mitumme.
Seguirà la band strange rock Me.go, gruppo che mescola elementi brit pop e psichedelici a sonorità grunge e alternative.